ANIMA

casa-web

Ero passato una sera a trovare i miei e stavamo riguardando foto del passato. Venne fuori che mio padre, nell’eliminare cose inutili da un armadio, avesse buttato inavvertitamente, una scatola nel cui fondo era conservata una raccolta di miei quaderni risalenti agli anni dell’asilo e delle elementari. Mia madre rimase di malumore per il resto della serata. Per mio padre, inconsapevole del suo atto, non fu facile realizzare che non c’era modo di riparare. Potevo avere intorno ai trent’anni ma ricordo quei quaderni e ricordo il piacere nel riempire le pagine di segni e colori seduto sui banchi di legno della mia scuola. I quaderni, con le loro inevitabili orecchie in fondo alle pagine, contenevano, oltre le lettere maiuscole e minuscule, ripetute in line parallele, una quantità di aste, fiori, pesci e casette disegnate a matita e colorate poi coi pastelli dell’astuccio. La sottile maglia dei quadretti aiutava noi bambini a tracciare linee, lettere, e semplici decorazioni secondo le istruzioni che la Signora Maestra indicava col gesso sul lato quadrettato della lavagna. Oggi, da quei quaderni, provo a scegliere a memoria, una di quelle casette disegnate a matita, trasformarla in un certo numero di pixel e poggiarla in un angolo in questo sito web.

Da quelle giornate passate sui banchi del meraviglioso asilo romano della Garbatella sono passati decenni. Mio padre, naturalmente, è stato subito perdonato del suo incauto gesto ed io, nel tempo, ho continuato a temperare matite ascoltando Pergolesi e le canzoni di Carosone.

Per vedere i teatri, le accademie di scherma e i planetari che attraversavano la mia mente li ho disegnati e lasciati al possibile incarico della committenza. Come risulta gironzolando tra le sezioni di questo sito alcune di queste architetture sono ormeggiate in Uzbekistan, Cina, Eritrea, Afganistan e altre stanno per essere completate in Messico, Australia, Ungheria. I materiali di cui sono fatte, carta, gesso, inchiostro, garantiscono loro, nonostante la scarsa affidabilità, il tempo necessario per essere incontrate e visitate dai tanti mouse curiosi a nord e a sud di questo affollato e bizzarro mondo.

foto-dido